ott 22 2018

Tabbouleh di quinoa e ceci croccanti

Il tabbouleh classico, largamente diffuso nel mondo arabo, è una sorta di insalata a base di bulgur e prezzemolo, arricchita da altre verdure. Nella versione libanese, che è quella originaria (il tabbouleh nacque infatti sulle montagne di Libano e Siria durante il Medioevo) il prezzemolo è più abbondante del bulgur o nella stessa quantità. In questa ricetta ho sostituito il bulgur con la quinoa ma non ho usato la stessa proporzione fra quinoa e prezzemolo, perché la trovo un tantino soverchiante sugli altri sapori più delicati: il risultato è una formula insolita e veramente squisita.

Ingredienti per 4 persone

  • 150 gr di quinoa rossa lessata
  • 1 vasetto di ceci
  • 2 cucchiai duqqah (vedi sotto)
  • 8 cucchiai di olio evo
  • 2 scalogni
  • 140 gr germogli di ravanello rosa (o di broccolo o altri: li trovate nei negozi bio e sono un po’ cari)
  • 20 gr foglie di prezzemolo tritate
  • 10 gr foglie di coriandolo (opzionale, molti non lo trovano di loro gusto)
  • il succo di 1 limone

per la duqqah:

  • 50 gr nocciole crude
  • 25 gr semi di sesamo bianco
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • 2 cucchiaini di coriandolo in polvere

Tostate separatamente le nocciole e il sesamo, lasciateli raffreddare e poi polverizzateli con un food processor. Unite il coriandolo e il cumino, mescolate bene e travasate in un vasetto di vetro.

Sciacquate i ceci dal liquido di conserva e asciugateli, poi conditeli con 2 cucchiai di olio e la duqqah, mescolate bene, trasferiteli in una teglia e infornate a 180° per 25 minuti, o finché i ceci saranno diventati croccanti.

In una ciotola mettete i germogli, il prezzemolo, lo scalogno tritato e la quinoa; unite i ceci lasciati intiepidire, condite con il resto dell’olio, sale, succo di limone e guarnite con il coriandolo fresco.

Taggato con: , ,
Pubblicato in Antipasti, Cucina etnica, Ricette, Ricette light, Vegano, Vegetariano
mag 22 2018

Carote di Marceline

Questa ricetta viene dalla famiglia di Alain, il marito della mia migliore amica, la cui famiglia francese ha origini algerine.

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg carote preferibilmente da agricoltura biologica
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cucchiaio paprika piccante
  • 4 cucchiai di olio evo
  • mezzo bicchiere di aceto bianco
  • 1 cucchiaio scarso di semi di cumino

Cuocete a vapore le carote e tritate nel mortaio i semi di cumino.

In una larga padella soffriggete l’aglio, la paprika e i semi di cumino schiacciati, unite la carote tagliate a fette non troppo sottili e bagnate con l’aceto, lasciandolo sfumare.

Prima di servirle, lasciate riposare le carote 12 ore ed eliminate l’aglio. Salate secondo il vostro gusto.

 

Taggato con: ,
Pubblicato in Contorni, Ricette, Vegano, Vegetariano
feb 27 2018

Seitan alla cacciatora

La ricetta della cacciatora ha origini toscane ma è largamente diffusa, e di solito implica l’uso di carne, pollo o coniglio. Questa è una versione vegana che spero apprezzerete, perché è molto saporita e non fa rimpiangere il gusto robusto della carne.

Ingreedienti per 4 persone

  • 400 gr seitan
  • 400 gr passata di pomodoro
  • 1 piccola cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 2 rametti di rosmarino
  • 150 ml vino rosso
  • 2 cucchiai di olio evo
  • poco prezzemolo

Tagliate le verdure a cubetti piccoli.Versate l’olio in padella e arrostite per bene il seitan.

Aggiungete le verdure al seitan, lasciate cuocere per 10 minuti e aggiungete anche il rosmarino e l’aglio. Coprite e lasciate cuocere per 10 minuti su fuoco basso, mescolando ogni tanto.

Versate il vino, lasciatelo evaporare completamente, rimuovete aglio e rosmarino e incorporate la salsa di pomodoro. Cuocete altri 10 minuti e servite cospargendo di prezzemolo tritato.

Pubblicato in Ricette, Ricette light, Vegano, Vegetariano
feb 6 2018

Ezme salad

In turco, “ezme” vuol dire “tritato”: questa insalata si basa infatti tutta sulla vostra capacità di taglio delle verdure, ma per il resto è facilissima da realizzare.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 pomodori
  • 1 grosso pepeperone
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 piccola cipolla
  • il succo di 1 limone
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 cucchiaio di melassa di melograno (se non la trovate sostituite con del miele)

per accompagnare

1 pita o 1 piadina

Tagliate tutte le verdure a cubetti piccolissimi (concassé) e mettetele in una ciotola.

A parte preparate il condimento: emulsionate l’olio con la melassa e il succo di limone, aggiustate di sale e condite le verdure. Servite con una pita, una piadina o dei semplici crackers integrali.

Taggato con:
Pubblicato in Antipasti, Contorni, Cucina etnica, Ricette, Ricette light, Vegano, Vegetariano
lug 28 2017

Peperonata mediterranea

Saporita e cremosa: il segreto è nel pangrattato. Godetevi questa peperonata eccezionale, buona anche nei giorni successivi.

Ingredienti per 4 persone

  • 2 peperoni gialli
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperoncino fresco
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale, dissalati
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 2 cucchiai di aceto
  • 1 cucchiaio di pangrattato
  • pinoli per guarnire

Tritate aglio e cipolla e metteteli in una padella con l’olio e il peperoncino; fate soffriggere, poi aggiungete i peperoni a cubi e cuocete per 20 minuti. Unite anche i capperi.

Alzate la fiamma e unite l’aceto, facendolo sfumare con cura, poi finite con il  pangrattato. Aggiustate di sale e servite tiepida o a temperatura ambiente, ancora meglio se il giorno dopo, decorando con i pinoli leggermenti tostati.

Taggato con: , , ,
Pubblicato in Contorni, Ricette, Ricette light, Vegano, Vegetariano
Le nostre Pubblicazioni
Casa golosa. Un ricettario di famiglia fra tradizione e nuovi sapori in vendita su
Fare festa. Idee e ricette per ricevere in casa. in vendita su