mar 28 2018

Gamberoni birmani in salsa speziata di pomodoro

Questa meravigliosa e profumata ricetta è di origine birmana, specificamente dello chef William  Myatwunna, con il quale ho avuto l’onore di cucinare a Yangon. La mia versione è giusto un po’ più leggera in materia di olio, aglio e cipolle, per meglio adattarla ai gusti europei.

Ingredienti per 4 persone

  • 16 gamberoni
  • 12 cucchiai di olio di arachide (quello più usato in loco, in quanto il Myanmar è uno dei più grandi produttori di arachidi)
  • 5 cucchiaini di curcuma in polvere
  • 6 cipolle medie
  • 5 spicchi di aglio
  • 5 pezzi di radice di zenzero, pelati e tritati
  • 1 cucchiaino di peperoncino in polvere
  • 4 cucchiai di salsa di pesce
  • 2 peperoni verdi o gialli tagliati a rondelle sottili
  • 6 rametti di foglie di menta

Pulite i gamberi, lasciando la coda ma rimuovendo il filo nero interno. Lavateli sotto acqua corrente e asciugateli con carta da cucina. Condite con la curcuma, sale e pepe, la salsa di pesce e lasciate marinare per 5 minuti.

Frullate i pomodori e tagliate i peperoni a rondelle il più sottili possibili (io ho usato la mandolina); sbucciate lo zenzero, le cipolle e l’aglio e tritateli separatamente.

Scaldate l’olio in una larga padella insieme a metà della curcuma, aggiungete aglio e zenzero finchè diventano fragranti e poi unite la cipolla, lasciando rosolare fino a che diventerà di un bel bruno dorato.

Ora aggiungete il peperoncino in polvere e i pomodori e lasciate cuocere, mescolando regolarmente, per 2-3 minuti.

Unite i gamberi e un pochino di acqua e cuocete per 3 minuti, girando delicatamente i gamberi una volta. Aggiungete sale quanto basta e togliete i gamberi dalla padella.

Appena l’olio sfrigolerà incorporate i peperoni, mescolate e spegnete il fuoco. Impiattate guarnendo i gamberoni con le foglie di menta sminuzzate a mano.

Servite con dei semplici fagiolini lessati o con del riso per consumare la salsa abbondante.

Taggato con: , , ,
Pubblicato in Cucina etnica, Ricette, Secondi, Vegetariano
mar 15 2018

Bigoli in salsa alla veneziana

I bigoli sono di origine veneta e sono simili agli spaghetti; si trovano anche nei grandi supermercati, ma potete sostituirli con dei comuni spaghetti. Rispetto alla versione comune, questa è leggermente speziata e vede la presenza di uvetta e pinoli, tipici anche delle sarde, in omaggio alla tradizione veneziana. A Venezia, infatti, per le sue relazioni con l’Oriente le spezie si diffusero prestissimo e divennero protagoniste di molti piatti.

Ingredienti per 8 persone

  • 700 gr bigoli, o spaghetti
  • 36 acciughe sotto sale
  • 6 spicchi di aglio
  • 8 cucchiai di olio evo
  • 3 cucchiai di uva sultanina, ammorbidita in acqua tiepida
  • 2 cucchiai di pinoli, tostati
  • 3 prese di origano
  • 2 cucchiaini di curcuma
  • 1 presa di peperoncino in polvere

Eliminate le lische delle acciughe e sciacquatele bene sotto acqua corrente.

In una larga padella dorate l’aglio finché sarà bello biondo, poi eliminatelo e aggiungete le acciughe, l’uva sultanina, i pinoli, l’origano e la curcuma. Saltate per 30 secondi, poi abbassate la fiamma e cuocete brevemente finché le acciughe si saranno ridotte in crema.

Cuocete la pasta in acqua bollente salata, trasferitela nella padella e mantecate con il sugo.

 

Taggato con: , , ,
Pubblicato in Primi, Ricette, Vegetariano
feb 27 2018

Seitan alla cacciatora

La ricetta della cacciatora ha origini toscane ma è largamente diffusa, e di solito implica l’uso di carne, pollo o coniglio. Questa è una versione vegana che spero apprezzerete, perché è molto saporita e non fa rimpiangere il gusto robusto della carne.

Ingreedienti per 4 persone

  • 400 gr seitan
  • 400 gr passata di pomodoro
  • 1 piccola cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 2 rametti di rosmarino
  • 150 ml vino rosso
  • 2 cucchiai di olio evo
  • poco prezzemolo

Tagliate le verdure a cubetti piccoli.Versate l’olio in padella e arrostite per bene il seitan.

Aggiungete le verdure al seitan, lasciate cuocere per 10 minuti e aggiungete anche il rosmarino e l’aglio. Coprite e lasciate cuocere per 10 minuti su fuoco basso, mescolando ogni tanto.

Versate il vino, lasciatelo evaporare completamente, rimuovete aglio e rosmarino e incorporate la salsa di pomodoro. Cuocete altri 10 minuti e servite cospargendo di prezzemolo tritato.

Pubblicato in Ricette, Ricette light, Vegano, Vegetariano
feb 6 2018

Ezme salad

In turco, “ezme” vuol dire “tritato”: questa insalata si basa infatti tutta sulla vostra capacità di taglio delle verdure, ma per il resto è facilissima da realizzare.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 pomodori
  • 1 grosso pepeperone
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 piccola cipolla
  • il succo di 1 limone
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 cucchiaio di melassa di melograno (se non la trovate sostituite con del miele)

per accompagnare

1 pita o 1 piadina

Tagliate tutte le verdure a cubetti piccolissimi (concassé) e mettetele in una ciotola.

A parte preparate il condimento: emulsionate l’olio con la melassa e il succo di limone, aggiustate di sale e condite le verdure. Servite con una pita, una piadina o dei semplici crackers integrali.

Taggato con:
Pubblicato in Antipasti, Contorni, Cucina etnica, Ricette, Ricette light, Vegano, Vegetariano
gen 18 2018

Risotto agli agrumi

Tra le migliaia di ricette di risotto agli agrumi questa, trovata dalle instancabili richerche di mia sorella, è a mio giudizio la migliore.

Ingredienti per 6 persone

  • 500 gr riso Carnaroli per risotto
  • 1 cipolla rossa
  • 3 grosse arance da coltivazione biologica
  • 2 limoni da coltivazione biologica
  • 1 litro brodo vegetale
  • 5 cucchiai parmigiano grattugiato
  • 5 cucchiai di olio evo
  • pepe bianco

 

Tritate finemente la scorza di un’arancia e di mezzo limone, pulite al vivo i frutti, tagliateli a cubetti e lasciateli da parte. Tritate finemente la cipolla e fatela stufare in un tegame dal fondo pesante con l’olio e una tazzina di acqua.

 

 

Quando la cipolla sarà tenera aggiungete il riso e lasciatelo insaporire per 3 minuti, sempre mescolando. Bagnatelo con il succo  di 2 arance e 1 limone, fate evaporare e portate a cottura aggiungendo via via il brodo.

Appena il riso sarà cotto unitevi le scorze tritate, i cubetti di frutta, il parmigiano e una spolverata di pepe bianco. Mantecate con cura e servite.

 

 

 

 

Taggato con: , , , ,
Pubblicato in Primi, Ricette, Vegetariano
Le nostre Pubblicazioni
Casa golosa. Un ricettario di famiglia fra tradizione e nuovi sapori in vendita su
Fare festa. Idee e ricette per ricevere in casa. in vendita su