mar 7 2013

Dal Giappone, la zucca castagna

DSC_0080

 

Pastosa e dolce, la zucca Hokkaido, chiamata anche zucca Uchiki Kuri o, per gli anglofoni, Baby Red Hubbard Squash, ha un sapore sorprendente che ricorda molto quello della castagna e una consistenza cremosa simile alla quella della patata americana.

Originaria  dell’isola giapponese di Hokkaido,  si riconosce immediatamente per ilo colore rosso-arancio della buccia ed è facile trovarla nei mercatini agroalimentari biologici ormai diffusi in quasi tutte le nostre città. Se la si acquista intera, si conserva anche per due settimane, a patto di non aprirla. Una volta aperta, la zucca va invece consumata nel giro di qualche giorno.

Grazie alla ridotta quantità di acqua rispetto alle altre zucche, è eccezionale per il ripieno dei tortelli, per fare gli gnocchi e anche, naturalmente, mangiata in purezza, semplicemente cotta in forno ventilato con sale e pepe dopo averla ridotta a fette sottili. Fritta in  olio profondo dà risultati memorabili e grattugiata cruda (buccia compresa) può essere aggiunta alle insalate. Si sposa meravigliosamente con i carciofi, i porcini e tutta la frutta secca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Le nostre Pubblicazioni
Casa golosa. Un ricettario di famiglia fra tradizione e nuovi sapori in vendita su
Fare festa. Idee e ricette per ricevere in casa. in vendita su