mar 11 2019

Flan di carciofi

Sono sicura che questo flan vi piacerà: i carciofi sono di stagione, la ricetta è semplice e il flan può essere preparato il giorno prima. Dovrete solo scaldarlo prima di servirlo e decorarlo secondo il vostro gusto. 

Inrgredienti per 8 persone

  • 750 ml latte fresco intero
  • 4 uova bio
  • 100 gr farina 00
  • 80 gr burro
  • 1 tazza di parmigiano grattugiato
  • 3 grossi carciofi
  • 1 piccola cipolla tritata
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 10 foglie di basilico
  • 1 limone

Pulite i carciofi  (se volete vedere come, guardate questo buon video tutorial https://www.finecooking.com/article/how-to-trim-artichokes), tagliateli a metà e affettateli sottili, via via mettendoli in acqua acidulata con il succo di limone così che non diventino neri.

Stufate le cipolle con l’olio e un po’ d’acqua finché saranno tenere ma ancora bianche, aggiungete i carciofi, coprite la padella e lasciate cuocere per 10 minuti. Togliete il coperchio e lasciate asciugare completamente.

Per la besciamella: sciogliete il burro in un pentolino, gettate la farina, mescolate  e cuocete sempre mescolando per un minuto. Abbassata la fiamma e versate il latte a filo, sempre mescolando con una frusta perché non si formino grumi. Lasciate cuocere, senza mai smettere di mescolare, finché la salsa si sarà addensata. Togliete dal fuoco e condite con sale e pepe. Unite i tuorli, uno alla volta, il parmigiano e i carciofi. Tenete da parte.

Montate le chiare a neve e unitele al composto di carciofi usando una spatola, in modo da non smontare le chiare. Aggiungete le foglie di basilico lavate, asciugate e spezzettate con le mani. Non usate mai le forbici per tagliare le erbe, o diventeranno amare e perderanno oli essenziali.

Ungete uno stampo con un po’ di burro, spolverizzatelo di farina e togliete l’eccesso. Versatevi il composto di carciofi, livellate la superficie e battete lo stampo su un tavolo in modo da eliminare i vuoti d’aria. Cuocete in forno a 180°C per 45 minuti. Sformate il flan finché sarà tiepido, lavorando con un coltello lungo i bordi, o si attaccherà allo stampo. Nel malaugurato caso che ciò accada, risolvete la situazione scaldando lo stampo su fuoco dolcissimo per un paio di minuti.

 

 

Taggato con: ,
Pubblicato in Ricette, Secondi, Vegetariano
ott 12 2015

Moussakà vegetariano

IMG_7090-1024x595-900x523

Ho messo a punto una versione decisamente convincente del moussakà tradizionale greco: sostituire la carne di agnello e manzo con le lenticchie richiede, tuttavia, l’aggiunta di un tocco di acidità in più, che il pecorino e il provolone garantiscono con facilità.

Le  melanzane non sono fritte, bensì cotte in forno per contenere l’eccesso di olio che inevitabilmente si produce friggendo un ortaggio tanto spugnoso come la melanzana.

Ingredienti per 10 persone

  • 2 kg melanzane nere
  • 200 ml olio evo + 100 ml per ungere
  • 1 barattolo e mezzo lenticchie
  • 2 cipolle rosse
  • 2 spicchi aglio
  • 1 barattolo di pelati
  • 2 cucchiai triplo concentrato pomodoro
  • 1 bicchiere vino rosso
  • 2 carrote
  • 1 gambo sedano
  • 1 cucchiaio origano
  • ¼ cucchiaino cannella
  • 1/2 cucchiaino noce moscata
  • ¼ cucchiaino garofano
  • ¼ cucchiaino cumino
  • ¼ cucchiaino coriandolo
  • 200 gr provolone
  • 600 ml latte fresco
  • 70g burro
  • 70 g farina
  • 2 tuorli di uovo bio
  • 70 g pecorino grattugiato

Mettete carote, cipolle, aglio e sedano nel mixer e azionate finché saranno grossolanamente tritati. Scaldate l’olio in una larga padella, unite le verdure tritate e soffriggete a calore moderato, mescolando regolarmente, finché il soffritto sarà morbido e dorato (circa 25 minuti). Aggiungete le lenticchie e soffriggete ancora per 20 minuti, poi bagnate con il vino e lasciatelo evaporare. Versate i pelati e aggiungete anche le spezie, portate a bollore su fuoco allegro, poi abbassate la fiamma e cuocete ancora per 30 minuti,  avendo cura di mescolare spesso. Fuori dal fuoco insaporite con origano, sale e pepe e tenete da parte.

moussaka (1024x768)

Lavate le melanzane, eliminate la parte verde e tagliatele a fette di mezzo centimetro. Spolverizzate con del sale e ponetele per un’ora a scolare su un tagliere inclinato, preferibilmente coprendole con un peso. Wash the eggplants, remove the stalks and cut into slices 0.5 cm thick. Sciacquate con acqua fresca e asciugate bene le melanzane con uno strofinaccio pulito. Spennellate con il 100 ml di olio, mettete le fette su una teglia coperta con carta da forno e cuocete in forno a 180 ° per 25 minuti, o finché saranno diventate dorate ma saranno ancora morbide.

IMG_7039 (1024x768)

Ora preparate la besciamella: sciogliete il burro in un tegame su fuoco medio, unite la farina e lasciatela tostare per qualche istante, poi, sempre mescolando con la frusta, aggiungete il latte pian piano. Continuate a mescolare finché la besciamella si sarà addensata. Fuori dal fuoco incorporate il pecorino, i tuorli d’uovo, sale  e pepe e 1/4 di cucchiaino di noce moscata. Ricordate di mescolare velocemente le uova al composto, altrimenti i tuorli si coaguleranno.

IMG_7041 (1024x768)

Infine, assemblate il moussakà: ungete base e pareti di una teglia capiente e fate un primo strato di melanzane. Mettete sopra uno strato di ragù, livellatelo e spolverizzate con il provolone a fettine e ripetete da capo con un altro strato di melanzane, fino a terminare gli ingredienti. Coprite con le besciamella e infornate a 180 ° per un’ora.

IMG_7042 (1024x768)

Lasciate riposare il moussaka per 30 minuti prima di servirlo.

Taggato con: , , , , ,
Pubblicato in Cucina etnica, Secondi, Vegetariano
Le nostre Pubblicazioni
Casa golosa. Un ricettario di famiglia fra tradizione e nuovi sapori in vendita su
Fare festa. Idee e ricette per ricevere in casa. in vendita su