mag 13 2019

Polpette di carciofi

Un buon secondo vegetariano molto gradito anche ai non vegetariani.

Per 30 polpette

  • 3 grandi carciofi
  • 350 gr di ricotta di pecora
  • 100 gr di parmigiano reggiano
  • 2 spicchi di aglio
  • olio evo
  • 1 tazza di brodo vegetale
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaio di menta tritata
  • 40 gr pangrattato
  • la buccia grattugiata di 1 limone biologico + il frutto per pulire i carciofi
  • 40 gr noci sgusciate (peso netto)
  • 1/4 cucchiaino di noce moscata

per la salsa:

  • 250 ml Kefir
  • pochissimo zafferano

Pulite i carciofi e tagliateli a fettine(vedi http://www.lagrandemela.info/flan-di-carciofi/)

Mettete in una padella l’olio extravergine di oliva e l’aglio tagliato a metà, lasciandolo imbiondire su fuoco dolce. Eliminate l’aglio, unite i carciofi e saltate per qualche minuto. Aggiungete il brodo caldo, abbassate il fuoco e cuocete coperto per 10 minuti finché il brodo sarà evaporato e i carciofi saranno molto morbidi.

Trasferite i carciofi su un tagliere e tagliateli a coltello.

Trasferite in una ciotola i carciofi, unite la ricotta,  il parmigiano grattugiato, il prezzemolo tritato, la menta e la buccia di limone grattugiata, un pizzico di noce moscata, le noci pestate grossolanamente e mescolate bene. Se l’impasto dovesse risultare troppo morbido aggiungete il pangrattato. Aggiustate di sale e pepe.

Formate delle polpette, passatele nel pangrattato e adagiatele su una teglia coperta di carta forno. Spruzzate con poco olio e cuocete in forno a 200° per 20/25 minuti, finché saranno dorate. Altrimenti, friggetele in olio caldo.

Accompagnate le polpette con una salsa composta da Kefir, poco sale e un’idea di zafferano.

Taggato con: , , , , ,
Pubblicato in Ricette, Ricette light, Secondi, Vegetariano
gen 27 2019

Tempeh con carciofi

Ottenuto dalla fermentazione dei semi di soia gialla il tempeh è un alimento proteico con un gusto importante, che si presta molto bene a sostituire la carne soprattutto se accompagnato da salse, verdure e intingoli. Qui ve lo propongo in una ricetta che ricorda molto da vicino lo spezzatino ai carciofi.

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr tempeh
  • 2 carciofi romaneschi
  • 1 cipolla bianca
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 limone
  • 2 cucchiai di salsa di soya
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • mezzo cucchiaino di peperoncino in polvere

Pulite i carciofi, tagliateli a metà e a spicchi sottilissimi, mettendoli via via in acqua acidulata con succo di limone perché non anneriscano.

Stufate la cipolla affettata fine con 2 cucchiai di olio e un poco di acqua finché sarà ancora bianca ma tenera, aggiungete i carciofi e cuocete coperto per 10 minuti, poi levate il coperchio e fate dorare.

Aggiungete il prezzemolo ai carciofi e aggiustate di sale. Tagliate il tempeh a cubetti e mettetelo a marinare con la salsa di soia e il peperoncino per 10 minuti.

Saltate il tempeh con 1 cucchiaio di olio in padella e aggiungetelo ai carciofi, servendo caldo.

 

Taggato con: , ,
Pubblicato in Ricette, Ricette light, Secondi, Vegano, Vegetariano
mar 26 2016

Carciofi al gratin Ottolenghi style

IMG_8889-001

Dalla ricetta originale del notissimo chef Ottolenghi, che spopola fra gli Inglesi soprattutto, ho eliminato l’aglio e il metodo di cottura dei carciofi, che preferisco saltare in padella con la cipolla, in modo da catturare i profumi e preservare la consistenza. Ho anche ridotto la quantità di buccia di limone per non coprire eccessivamente il gusto delicato dei carciofi.

Ingredienti per 8 persone

  • 6 grossi carciofi
  • la scorza grattugiata di 2 limoni
  • 2 cipolle medie
  • 6 cucchiai di olio evo
  • 200 gr ricotta
  • 3 cucchiai prezzemolo tritato
  • 3 cucchiai di erbe fresche miste (timo, origano, maggiorana ecc.)
  • 50 gr parmigiano grattugiato
  • 75 gr burro
  • 75 gr farina
  • 600 ml latte fresco
  • 1 tazza brodo vegetale o acqua bollente

Affettate finemente le cipolle e pulite i carciofi: eliminate le foglie esterne, spuntateli, sbucciate i gambi e tagliateli a metà, eliminando eventualmente il fieno esterno. Tagliate i carciofi a quarti e immergeteli via via in acqua e succo di limone, in modo che non anneriscano.

Mettete l’olio e le cipolle in una padella capiente e lasciatele cuocere finché saranno tenere, unite i carciofi e aggiungete un po’ di brodo o acqua calda se necessario, cuocendo a fuoco lento. A cottura ultimata i carciofi dovranno essere tenerissimi ma asciutti. Condite con sale e pepe.

Incorporate anche la scorza di limone e le erbe e mettete da parte.

carciofialgratin

Per la besciamella fate fondere il burro in un pentolino dal fondo pesante, versate la farina mescolando con una frusta, e dopo 1 minuto versate a filoil latte, sempre mescolando. E sempre mescolando cuocete fino a che la besciamella si sarà addensata. Sistemate di sale e versatela nella padella con i carciofi.

carciofialgratin-001Trasferite il composto in una teglia imburrata, praticate dei piccoli buchi con le dita e mettete in ognuno un cucchiaio scarso di ricotta, poi cospargete con il parmigiano e infornate a 180° finché si sarà formata una bella crosticina dorata e croccante.

IMG_8879

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Taggato con: , , ,
Pubblicato in Antipasti, Contorni, Ricette, Secondi, Vegetariano
Le nostre Pubblicazioni
Casa golosa. Un ricettario di famiglia fra tradizione e nuovi sapori in vendita su
Fare festa. Idee e ricette per ricevere in casa. in vendita su